Come usare correttamente un amplificatore per cuffie: consigli, guida passo per passo

Se vuoi sapere come usare correttamente l’amplificatore per cuffie, sei nel posto giusto. In questa guida ti diremo tutto ciò che devi sapere riguardo questi strumenti per migliorare l’audio. Ma prima di conoscere i consigli passo passo per il corretto utilizzo, scopriamo insieme cosa sono gli amplificatori e a cosa servono.

Amplificatore per cuffie: cos’è e a cosa serve

L‘amplificatore è un dispositivo elettronico di varie forme che serve a migliorare il segnale audio proveniente da una sorgente. Questa potrà essere un cellulare, un computer, un tablet, ma anche un lettore blue-ray o una smart tv. Qualora volessi ascoltare la musica proveniente da questi supporti, o guardare un film, potrai usare degli auricolari migliorandone la performance proprio con degli amplificatori.

Questi strumenti infatti riusciranno a rendere migliore il suono in entrata e in uscita delle cuffie garantendo una maggiore potenza del suono nonché una ottima impedenza adatta alle cuffie a disposizione. Nonostante le cuffie abbiano già un amplificatore integrato, a volte potremo riscontrare dei piccoli rumori di sottofondo che danno fastidio. Per essere davvero soddisfatto, l’amplificatore è quello che ti serve.

In commercio avremo avuto modo di vedere altri amplificatori. Di solito i più conosciuti sono quelli usati per gli strumenti musicali, come le chitarre o le batterie, oppure per gli impianti Hi-Fi, di solito più professionali. Ma gli amplificatori da usare per le cuffie non avranno le stesse dimensioni. Avranno infatti una forma più compatta, di solito simile a quella di un cellulare.

Perciò, dopo aver acquistato delle ottime cuffie per ascoltare la musica dal pc o dalla televisione, potrai scegliere un modello con lo stesso livello di amplificatore. Difatti i due dovranno essere sempre compatibili ed in linea con le stesse funzioni.

L’amplificatore riuscirà quindi a veicolare il segnale elettrico all’altoparlante per riprodurre il suono con una potenza maggiore e con la giusta impedenza. Riuscirà anche a captare al meglio la frequenza dei bassi

Come usare correttamente un amplificatore per cuffie alla prima installazione

Quando si acquista per la prima volta l’amplificatore per cuffie bisogna sapere come usare correttamente questo supporto per la prima installazione. Si tratta di un passaggio molto semplice che ti spiegheremo comunque passo passo. Innanzitutto occorre  ricordare che l’amplificatore è un tramite tra la fonte, ad esempio il cellulare o il pc, e gli auricolari.

Quindi se vuoi usare l’amplificatore per migliorare la qualità audio del tuo cellulare, basterà collegare il dispositivo al telefono e poi le cuffie all’amplificatore stesso. Ma se non riesci a connettere l’amplificatore per cuffie al tuo cellulare potrai trovare anche alcuni adattatori jack per gli auricolari per non avere più problemi.

In commercio potrai trovare sempre vari modelli di amplificatori per cuffie con varie funzioni e diverse componenti. Alcuni ti consentiranno di equalizzare meglio il suono, altri saranno più portatili o alimentati da una semplice batteria interna. Ma in linea generale gli amplificatori si dividono in modelli valvolari e a stato solido, scopriamo cosa sono.

Amplificatori valvolari e a stato solido: cosa sono

In commercio potrai trovare principalmente due modelli di amplificatore. Gli amplificatori valvolari erano molto diffusi tra gli anni 60 e 70 e lo sono ancora oggi anche se in misura minore.

Si chiamano così perché sono composti da alcune valvole termoioniche, ossia dei piccoli recipienti in vetro sottovuoto. Per questo prendono anche il nome di amplificatori a tubo vuoto.

Funzionano ad alta tensione e sono l’ideale per tutte le cuffie con una impedenza molto alta. In questo modo potranno riprodurre il segnale acustico anche se è molto alto. Questi modelli hanno un costo vario, di solito intorno ai 100 euro.

Gli amplificatori a stato solido, invece, usano un transitor, ossia un semiconduttore che amplifica il segnale acustico in entrata. Questi modelli sono invece adatti per le cuffie che hanno una impedenza bassa, ossia le più diffuse in commercio. Risultano poco ingombranti e spesso li troviamo anche nel formato portatile.

Hanno una durata piuttosto lunga e non necessitano di sostituire le componenti al contrario dei modelli valvolari. Quest’ultimi infatti tendono ad usurarsi dopo 3000-5000 ore di utilizzo e bisogna sostituire le valvole. Il costo dei modelli a stato solido può essere anche molto più basso.

Come usare correttamente un amplificatore per cuffie valvolare: consigli

Ci sono alcuni accorgimenti da tenere a mente per sapere come usare correttamente un amplificatore per cuffie di tipo valvolare. Questi modelli appaiono molto più delicati e più soggetti all’usura. Infatti, come abbiamo già anticipato, dopo circa 3000 o 5000 ore di utilizzo le valvole vanno cambiate perché non funzionano più come prima.

Questo accade perché il prodotto potrebbe essersi surriscaldato molto durante l’uso e quindi le componenti si sono rovinate. Tuttavia esistono dei consigli per sapere sempre come usare correttamente l’amplificatore per cuffie valvolare.

Sicuramente si consiglia sempre di lasciarlo acceso per i primi 20 minuti prima di usarlo per lasciarlo riscaldare. Poi quando dobbiamo spegnerlo sarà invece meglio portare prima a zero il volume e poi, dopo aver aspettato qualche minuto, spegnere l’intero prodotto. Le casse inoltre dovranno sempre essere collegate in modo corretto all’amplificatore per non rovinare il tutto.

Bisognerà anche fare particolare attenzione al surriscaldamento del prodotto e tenerlo lontano dall’umidità e dalle fonti di calore.

Cuffie e impedenza. cosa significa

Per capire al meglio come usare correttamente l’amplificatore per cuffie, sarà fondamentale conoscere alcuni significati, come quello dell‘impedenza. L’impedenza è una grandezza che consiste nella resistenza elettrica di un circuito nell’esatto istante in cui avviene il passaggio della corrente alternata.

Gli auricolari con una impedenza bassa possono raggiungere un volume molto alto senza consumare troppa energia. Ma spesso i modelli ad alta impedenza, che arrivano anche a 25 Ohm ed oltre, necessitano di altre fonti di energia per gestire al meglio ogni processo interno.

In queste situazioni gli amplificatori entrano in gioco per risolvere ogni problema riscontrato. Infatti questi riusciranno a regolare al meglio ogni impedenza. Con un amplificatore potrai gestire di solito una impedenza che va dai 16 Ohm agli 150 Ohm. Con degli auricolari performanti potrai arrivare anche a 600 Ohm ma sempre con un amplificatore di grande levatura.

Ora che hai scoperto come usare correttamente l‘amplificatore per cuffie, potrai acquistare il modello perfetto per te.

Back to top
menu
amplificatoripercuffie.it